Oscypek il formaggio dei monti Tatra
Itinerari Accessibili,  Musei Accessibili,  Strutture Accessibili

Oscypek il formaggio dei monti Tatra

Durante il soggiorno a Zakopane non potevamo ignorare lo Oscypek: il formaggio dei monti Tatra. Unico problema, non indifferente, è che le tante malghe che lo producono sono, in pieno inverno, isolate dalla neve, arrivarci in camper è impossibile. Inoltre la maggior parte sono inaccessibili. Parte la ricerca di qualcosa dove io posso entrare con la sedia a rotelle. Alla fine troviamo un museo, in città, di fronte all’hotel Acquarius e all’Acquapark.

Il formaggio Oscypek dei monti Tatra

La storia di questo formaggio è legata al territorio e alla sua storia. Zona di pecore, di pastori, di etnie. Ma ci tengono moltissimo e sono molto orgogliosi. Non voglio tediarvi con storie di come si produce perché il web è pieno di queste descrizioni, che a volte diventano noiose. Ci sono però alcune cose che, durante la dimostrazione mi hanno colpita in modo particolare. Intanto che ci sono persone in grado di sapere quale mastro ha prodotto l’Oscypek solamente assaggiandolo. Riesce a capire chi lo ha preparato in base al sapore, perché ne riconosce i vari componenti che hanno influito sull’aroma: aria, acqua, cosa hanno mangiato le pecore. E questo è incredibile per me. E poi l’orgoglio con cui chi faceva la dimostrazione ricordava di suo nonno, di come lui facesse il formaggio.

Le leggende sul formaggio Oscypka

Altra cosa interessante sono le leggende. Sono sempre uno specchio importante della società. E su questo formaggio ce ne sono tantissime. Quella più bella, che mi è piaciuta di più, è quella che riguarda un “capitano” della città appena costituita e uno degli “highlander”, ovvero una delle persone in grado di produrre, e decidere chi produce, il formaggio. La leggenda racconta di questo “capitano” che vuole essere più considerato dell’highlander, persona al quale tutti gli abitanti della zona fanno riferimento per ogni problema, da questioni legate alla salute a quelle legate alla vita quotidiana. Questo capitano inizia a studiare, si laurea in medicina, diventa una persona molto colta, ma nonostante tutto questo la gente continua a recarsi dall’highlander. Allora un giorno decide di recarsi lui stesso dall’highlander, inventando una malattia per la quale non riusciva più a sentire i sapori, gli odori e a dire la verità. L’highlander, perplesso perché non ha mai sentito parlare di questi strani sintomi, si ritira nella sua grotta per preparare un intruglio “magico”. Tornato, porge al capitano una piccola “pillola nera” che la guarda e avvicinandola storce il naso, la mette in bocca e la sputa immediatamente dicendo “Ma è cacca di pecora”. Al che l’highlander dice “vedi? ti ho guarito. Senti gli odori, riconosci i sapori e dici la verità”.

Guarda il video A trip to Zakopane

Perchè portare i bambini al museo del formaggio Oscypek dei monti Tatra

Dopo la dimostrazione di come si produce il formaggio, c’è un piccola parte pratica. Durante questo momento ci si diverte a provare a creare una forma di Oscypek fresco, con l’impasto preparato durante la dimostrazione, ancora caldo. I bambini amano molto questa parte, perché li vede divertirsi con le formine (così le ha chiamate mia figlia Andrea) e produrre da soli un piccolo animaletto di formaggio. Devo dire che Andrea è stata molto più brava di me. Nonostante avessimo la stessa formina, a lei è riuscita una cosa sensata a me una cosa indefinibile.

Muzeum Oscypka Zakopane

Il museo dell’Oscypka accessibile lo trovate all’indirizzo ul. Jagiellonska 28. Per accedere trovate una rampa che vi porta all’ingresso. Dentro non avrete problemi di sorta. Sono solo tre stanze, tutte su un piano. Il personale è molto disponibile e quando hanno visto me in sedia a rotelle, hanno fatto in modo che io avessi un punto di osservazione comodo per la dimostrazione, facendo anche spostare altre persone, e una postazione di lavoro accessibile durante la prova di lavorazione del formaggio. Se dovessi, e potessi, dargli un voto sarebbe sicuramente 10.

Se volete sapere cosa fare a Zakopane potete leggere anche questo mio post. Se questo post vi è piaciuto potete iscrivervi alla mia newsletter

Se invece volete consigli o idee su cosa vedere in Polonia o come organizzare il vostro viaggio accessibile, scrivetemi a sofia@mammahalerotelle.com

9 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.