Mezzi pubblici accessibili a Varsavia
Diario dalla Polonia

Varsavia accessibile con i mezzi pubblici

Non potevo non provare. Dopo le tante esperienze sui mezzi pubblici in Italia, la mia curiosità di provare i mezzi pubblici a Varsavia è stata soddisfatta.

Me ne avevano parlato molto bene. Mi avevano detto cose che sembravano, per me abituata alla disorganizzazione italiana in questo settore, pura utopia. “Vedrai, gli autisti ti aiutano senza problemi” e anche “I tabelloni annunciano se i mezzi in arrivo sono attrezzati”. Vi lascio immaginare il mio disappunto quando ho constato che non era tutto falso. Anzi.

I mezzi pubblici a Varsavia

Varsavia, capitale della Polonia, ha una rete di trasporto pubblico enorme e molto efficiente. Troverete bus, tram e metro. Qui sotto vi lascio le cartine, nel caso vi servissero.

I biglietti e la loro durata possono essere di vario tipo. Noi per l’intera giornata in zona 1 abbiamo preso quello da 15 ZTL. Potete trovare tutte le informazioni sul sito della ZTM, società dei trasporti pubblici di Varsavia

La mia esperienza sui mezzi pubblici di Varsavia

Ho provato a prendere sia i bus che i tram. Sia del centro che da una zona più periferica, che è facile dire che in centro i mezzi sono tutti attrezzati. Invece no. I tabelloni, dove abbiamo preso il tram in centro, vicino alla stazione centrale, segnavano anche alcuni mezzi senza accessibilità. “Ci sono ancora mezzi vecchi” ha precisato la guida che ci stava scarrozzando per Varsavia. Ma in tutta la giornata ho preso 4 bus e due tram e non ho mai dovuto aspettare. Ho preso il primo utile, in base alla linea che dovevo prendere, e mai mi è capitato un mezzo vecchio.

Gli autisti sono eccezionali. Ti vedono alla fermata, accostano al marciapiede, che in genere è quasi a livello della salita del mezzo e, dove non lo fosse, abbassano il bus fino a fare in modo che non ci sia troppa pendenza. Aprono la pedana, manuale, e se serve ti aiutano a salire spingendo la sedia a rotelle. Io avevo il Triride, ma non lo conoscevano e uno di loro ha provato a spingermi. Si è messo a ridere quando si è accorto che mi bastava premere il pulsantino per salire senza fatica.

Sicuramente ci sarà chi troverà mille difetti in questi mezzi. Io per esempio ho notato, sui bus, che, come in Italia, può salire una sola sedia a rotelle, massimo due, ma solo su alcuni mezzi. Mentre sui tram tutte le porte sono buone per salire, quindi volendo si sale anche con cinque sedie a rotelle. Uno spettacolo se consideriamo la fatica di prendere i mezzi in Italia. Mi manca da provare la metropolitana. Vi aggiornerò. Per ora direi che, dovendo dare un voto, darei un 9 senza fatica. In fondo sono quella che ad Arezzo è stata lasciata a piedi perché c’era troppa gente sul bus in pieno inverno. Mi viene facile trovare un sistema migliore.

Se pensate di andare in Polonia e vi serve una mano leggete qui.

Vuoi ricevere altre news sulla Polonia e sui miei viaggi? Iscriviti alla mia newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.